Corso Teatro Scuola
Corsi di Teatro nelle scuole 5.0 out of 5 based on 3 votes.
345
com_content.article
(3 votes, average 5.00 out of 5)
Corsi di Teatro nelle scuole5.00 out of 50 based on 3 voters.


Corsi di Teatro nelle scuole

Corso di teatro nella scuola secondaria di primo e secondo grado

Premessa:
Perché è così difficile crescere in una società come la nostra?
Viviamo in una società permissiva e al tempo stesso esigente, che incita ad avere e consumare, in fretta.
Una società, la nostra, che si proclama aperta, moderna, rivolta al futuro che predica alcuni valori universali, ma contemporaneamente ne vive altri ad essi opposti, contraddittori ed effimeri. Una società che rende l'adolescente (e non solo lui...) un illusorio protagonista, ma che sostanzialmente emargina, esclude, limita la Libertà di Pensiero.
Esiste tutta una gamma esplicita di valori condivisi in apparenza, a cui fa da contraltare un'altra gamma, implicita e subdola, di pseudo-valori vissuti e seguiti concretamente, ogni volta reinterpretati e spesso portati alle estreme conseguenze dai giovani. Giovani ripiegati su se stessi, incapaci di accettare le frustrazioni derivanti dall'insuccesso, sempre alla ricerca di nuove sensazioni, giovani che vivono nella necessità (indotta) di avere molte cose, adesso.
Una necessità che non appaga, mai Oggi per molti adolescenti (e non solo per loro...) è difficile accettare e rispettare regole, quasi impossibile capirne la inestricabile connessione con il rispetto della propria libertà.
Ma allora mi chiedo: è lecito pensare al “disagio” sociale, culturale, psicologico quale condizione di “normalità” in cui vivono e vivranno le nuove generazioni? Oppure è auspicabile un “reset”, ripartendo dai valori etici (pensati ma anche vissuti) dell'intera società? Forse è proprio partendo da qui, da noi Adulti, Genitori, Insegnanti, Educatori, che potremmo individuare, la matrice della devianza odierna e porvi rimedio, urgentemente.

Progetto Laboratorio di Teatro

Utenza: Ragazzi della Scuola Secondaria di I e II grado

Contenuti e Metodologia:

Il seguente progetto formativo, prevede lezioni di drammatizzazione, rappresentazione scenica e canto: finalità del progetto è lo sviluppo della creatività e la valorizzazione del sé attraverso l'analisi e la rielaborazione di episodi estrapolati dal vissuto scolastico e quotidiano o da materiale dato (testi, poesie, dialoghi). Il teatro oltre che forma artistica si pone come strumento di ricerca culturale e metodo d'integrazione, all'interno di gruppi costituiti, nonché mezzo di valutazione delle caratteristiche individuali dei soggetti partecipanti.
Può definirsi a diritto, attività multidisciplinare, in quanto mette in gioco
  • capacità di relazione
  • immedesimazione nell'altro
  • astrazione ed espressione
  • facoltà visivo-spaziali e mnemoniche
  • capacità di elaborazione testuale e musicale.

Nel periodo di età preso in considerazione, il minore deve affrontare numerosi cambiamenti, sociali e personali: l’inserimento in un gruppo definito di “pari”, i cambiamenti fisici, il delinearsi in maniera sempre più definita della propria identità di genere, lo sviluppo sessuale, la gratificazione o il disagio derivante dal confronto con l'alterità.

Attualmente, l’iperstimolazione di cui, troppo spesso i giovani, sono spettatori passivi, non facilita la formazione di una propria personalità, ma anzi la ostacola.
I minori in particolare sono il target principale della continua esibizione di modelli, non sempre idonei al proprio modo di essere e fruiti spesso in maniera inadeguata.
Attraverso il teatro, l’utente avrà modo di conoscere in maniera più profonda sé stesso e il proprio pensiero, ma anche la propria capacità espressiva e critica. Riuscirà anche a mettersi in gioco per mezzo del dialogo e del movimento dato, rielaborato, costruito, messo in discussione da sé e dal gruppo.

Durante i laboratori, saranno frequenti i lavori di gruppo: l’utente dovrà quindi mettere le proprie qualità espressive, mnemoniche, d'immedesimazione e culturali a disposizione del gruppo, dimostrandosi artefice di un evento ma lasciando spazio alla condivisione, accogliendo pur con senso critico, gli interventi e la partecipazione altrui. Il corso non intende presentarsi come un laboratorio di teatro accademico.
Gli obiettivi relativi alla sfera formativa mirano allo sviluppo armonico dell'intelligenza emotiva e logico-cognitiva, nonché a quello della propria personalità ma anche e soprattutto al superamento del disagio nella sua forma sociale, culturale e psicologica.
In questo contesto, viene dato molto spazio all'elaborazione e condivisione, al libero confronto di esperienze e conoscenza.

Inoltre grande importanza sarà attribuita all’aspetto “sociale” del corso:
  • riuscire a comunicare con il prossimo
  • non aver timore di mettersi in gioco attraverso la rappresentazione dei vissuti
  • acquisire strumenti di lettura dell'alterità
  • lavorare in gruppo per dare forma ad una rappresentazione scenica

Attraverso la lettura e lo studio di testi scelti, l’utente avrà modo di sperimentare, in un contesto di “simulazione” e condiviso col gruppo dei pari, quanto segue:

  • indicazioni di base sulle tecniche di recitazione
  • riduzione delle barriere inibitorie date dall'essere in “scena”, che ostacolano la corretta espressione e comunicazione
  • percezione consapevole delle proprie potenzialità nell'ambito del fare, del riconoscere e del creare situazioni realistiche, in un'ottica che tenga conto dei vissuti individuali e della radice culturale di appartenenza
  • utilizzare le conoscenze acquisite in modo sempre più mirato all'espressione del proprio sé, attraverso le fasi di esplorazione, scoperta e combinazione degli elementi (tecnica teatrale, materiale letterario o storico), in un'ottica interdisciplinare
  • acquisire coordinazione motoria e senso dello spazio
  • reagire in modo organizzato alle sollecitazioni di concetto e/o sonore
  • esperienza di produzione teatrale e musicale spontanea e/o organizzata

Inoltre si tratteranno argomenti ed esercizi sul:
  • controllo della respirazione nel parlato e nel cantato
  • ortoepìa
  • gestualità, mimica e movimento
  • valore comunicativo dell'intonazione e della parola.

Le attività proposte riguarderanno: fiducia in se stessi, respirazione, rilassamento, senso percettivo, espressione corporea, fonazione, ascolto, concentrazione, improvvisazione e spirito ludico.
La finalità di ogni argomento, laboratorio o attività proposta (elaborati durante il corso), volgeranno a rendere l’utente sia fruitore che esecutore ed artefice di una rappresentazione.

Struttura schematica di una lezione di teatro tipo

Durata: lezioni della durata di 1h per un numero di incontri da concordare in base alle esigenze della committenza;
Parte tecnica: ricerca di materiale letterario;
Parte teorica: esercizi di lettura;
Parte pratica di teatralizzazione e laboratorio: dato un contesto di significato, esercizi di drammatizzazione e stesura mirata o fruizione di un copione dato.

Materiali richiesti:

Abbigliamento comodo (tuta da ginnastica);
Una sala, anche una palestra, possibilmente con pavimentazione in legno o linoleum;
Un apparecchio stereo;
Eventuali altri materiali potranno essere reperiti dagli allievi stessi.

Il corso è attivabile nella provincia di Alessandria.

hCard Animatrice Educatrice

Name
Cristina Piras
Title
Animatrice Educatrice
Organization
Spettacoli per bambini | Letture Animate
Contact photo
Website
Spettacoli per Bambini e letture animate
Skype
terapiamusicale
Address
Novi Ligure
Alessandria
15067
Italia

Abbiamo 45 visitatori e nessun utente online